31.03.2015|Open House Pfronten 2015 - NZX 4000

Grande centro di tornitura a 4 assi per la lavorazione efficiente e a elevata produttività di pezzi lunghi e di grande diametro

NZX 4000 è un centro di tornitura a 4 assi per la truciolatura pesante di pezzi lunghi e di grande diametro.

NZX 4000

Alberi a gomito per motori di navi o tubi per oleodotti sono due campi di impiego rappresentativi. Il basamento macchina trapezoidale, con elevata resistenza alle deformazioni e le straordinarie e larghe guide piane in tutti gli assi, sono responsabili della rigidissima struttura di NZX 4000. Con l’asse Y e la torretta BMT (azionamento diretto utensili tramite servomotore), il centro di tornitura raggiunge con la torretta superiore una prestazione di fresatura simile a quella di un centro di lavorazione da SK 40. L’asse Y nella variante corrispondente mostra una corsa di +/- 70 mm.

Il mandrino principale, con un ingranaggio senza cinghia, offre già nella versione di serie una potenza di 37/30 kW (30 minuti/costante). Il servomotore integrato nel disco torretta riduce il calore per attrito, minimizza le vibrazioni, migliora l’efficienza e aumenta le prestazioni di fresatura rispetto a velocità, precisione e qualità di superficie.

NZX 4000 ha di serie un sistema di misurazione della corsa diretto di Magnescale, che consente in entrambi gli assi X massime precisioni di posizionamento e ripetibilità. Come optional, questa soluzione è disponibile anche per gli altri assi.

La scelta di più diametri del foro del mandrino consente di configurare NZX 4000 per i diversi requisiti di lavorazione. A seconda del compito o dei requisiti del pezzo, per il centro di tornitura sono disponibili le seguenti versioni del mandrino:

  • NZX 4000 A  con foro mandrino  ø145 mm
  • NZX 4000 B  con foro mandrino  ø185 mm
  • NZX 4000 C  con foro mandrino  ø285 mm 

Una particolarità è offerta dallo stabile adattamento torretta per lunghe aste di perforazione, fino a 1000 mm. Inoltre, sono disponibili diverse lunette in versione manuale o a controllo CN. Per utilizzare appieno i grandi fori del mandrino, esiste inoltre il cosiddetto mandrino estremità anteriore o estremità posteriore, preferito per la lavorazione di tubi. Per supportare i tubi sono pertanto disponibili diverse opzioni, come battute pezzi, autocentrante o mandrini nella contropunta.

CELOS di DMG MORI

NZX 4000

Per quanto riguarda i controlli, NZX 4000 si presenta con ERGOline Control con CELOS su MAPPS di MITSUBISHI: il percorso più rapido e intelligente dall’idea al prodotto finito. CELOS offre un’interfaccia unica per tutte le nuove macchine high-tech di DMG MORI. Su uno schermo multi-touch unico da 21,5“, le CELOS APP consentono la gestione, documentazione e visualizzazione complete dei dati macchina, dell’ordine e del processo. Inoltre, l’utilizzo della macchina è semplificato, standardizzato e automatizzato.

La nuovissima versione CELOS con ormai 16 APP sarà rilasciata ad aprile 2015. In essa sono contenute quattro nuove APP, presentate per la prima volta alla DECKEL MAHO di Pfronten. Nuova è anche la versione per PC di CELOS. Così i clienti sono in grado di programmare e gestire il loro processo produttivo in modo ottimale, direttamente in fase di preparazione del lavoro. Inoltre, con la versione per PC di CELOS è possibile integrare le macchine o i mezzi di esercizio che si desiderano in una periferica CELOS completa.

CELOS collega inoltre in modo unico la macchina con strutture aziendali sovraordinate e getta le basi per una produzione completamente digitalizzata senza utilizzo di carta. Attraverso un accoppiamento diretto di ERP / PPS e PDM l’utilizzatore con CELOS arriva al prodotto con una velocità maggiore anche del 30 %. In questo modo, CELOS definisce standard e fornisce la risposta a Industria 4.0.

Highlights di NZX 4000

  • Basamento trapezoidale anti-torsione con binari guide piatte larghi, ideale per la truciolatura pesante
  • Finitura albero a 4 assi di grandi diametri tramite l’asse U e l’utensile motorizzato integrato 
  • 2 torrette con 12 o 8 pezzi per utensili, eventualmente ampliabili attraverso l’asse Y
  • Enorme prestazione di fresatura, confrontabile con un centro di lavorazione SK 40
  • Dotazione con un azionamento torretta BMT da 11 / 7,5 kW
  • Tre esecuzioni del foro mandrino A  B  C  con ø145 / ø185 / ø285 mm
  • Adattabile opzionalmente per aste di perforazione lunghe, fino a 1000 mm
  • Fino a due lunette a controllo CN utilizzabili opzionalmente