19.09.2017|EMO 2017 - Anteprima mondiale: NHX 6300 2nd Generation

Mandrino powerMASTER con coppia fino a 1.413 Nm

NHX 6300 2nd Generation: Più stabile, con potente mandrino powerMASTER, tempi di lavorazione ridotti, controllo FANUC e innovativo sistema di evacuazione trucioli.

  • Rigidità macchina notevolmente migliorata, ideale per la truciolatura pesante:
    • 462 cm³/min nel titanio (fresa a riccio ø 80 mm)
    • 12 mm di profondità di passata nella ghisa grigia (EN-GJS-450, fresa a denti riportati ø 160 mm, larghezza di taglio 120 mm)
  • Su richiesta, mandrino powerMASTER da 1.413 Nm o 16.000 giri/min-1
  • Sistema di misura SmartSCALE di MAGNESCALE, con risoluzione di 0,005 µm in tutti gli assi lineari di serie
  • ​​​​​​​CELOS con MAPPS su FANUC

NHX di DMG MORI
I suoi mandrini powerMASTER con coppia fino a 1.413 Nm o velocità di 16.000 giri/min fanno di NHX 6300 2nd Generation la soluzione ideale per complesse applicazioni di tornitura nel settore automotive e dell’ingegneria medicale in genere.

Forte dell’esperienza maturata con oltre 6.000 macchine NH e NHX installate, DMG MORI presenta in anteprima mondiale alla EMO il suo modello NHX 6300 2nd Generation. Il centro di lavoro orizzontale è stato ulteriormente ottimizzato per rispondere ai crescenti requisiti del mercato. Ecco dunque che l’assortimento di mandrini powerMASTER e la maggiore stabilità fanno della NHX 6300 2nd Generation una scelta imbattibile nel campo della truciolatura, capace di garantire la precisione necessaria in settori ambiziosi come quello automobilistico e delle macchine in generale. Per ridurre i tempi di lavorazione, gli utenti possono contare sul nuovo controllo FANUC, mentre l’evacuazione trucioli e la pulizia del liquido refrigerante consentono un funzionamento affidabile e costante anche con volumi di asportazione truciolo elevati, come nel caso delle teste di cilindri e delle scatole del cambio.

“In ogni lavorazione di componenti in ghisa, la NHX 6300 2nd Generation si contraddistingue per una notevole stabilità e prestazioni di truciolatura elevate”, commenta Mitsuru Taga, Direttore del Centro per la lavorazione orizzontale di Iga, facendo riferimento all’anteprima mondiale di DMG MORI. Per evitare vibrazioni, la struttura del basamento e dei montanti è stata ulteriormente stabilizzata rispetto al modello precedente, non da ultimo con l’installazione di guide a rulli in tutti gli assi. Il centro di lavoro orizzontale raggiunge rapidi di 60 m/min su corse di 1.050 x 900 x 1.030 mm (X/Y/Z), mentre la tavola circolare CN può ospitare pallet fino a 630 x 630 mm per pezzi di 1.300 mm di altezza e peso massimo di 1.500 kg. Il magazzino circolare con posto per 60 utensili garantisce un’elevata produttività, a fronte di tempi di attrezzaggio ridotti. In opzione, sono disponibili magazzini fino a 330 utensili, mentre una stazione di attrezzaggio permette di preparare la macchina in tempo mascherato alla lavorazione successiva. Inoltre, la NHX 6300 2nd Generation può essere collegata a un magazzino pallet lineare (LPP), che permette di collegare fino a otto macchine, offrendo spazio a sufficienza per 99 pallet, convogliati da un massimo di cinque stazioni di attrezzaggio.

powerMASTER per qualsiasi esigenza di impiego

Già nella versione di serie, la NHX 6300 2ndGeneration è dotata di un mandrino powerMASTER con velocità di rotazione di 12.000 giri/min-1 e coppia di 807 Nm. Per le operazioni di truciolatura pesante più complesse, invece, è disponibile un mandrino powerMASTER da 1.413 Nm. Infine, una terza variante dell’assortimento powerMASTER da 16.000 giri/min-1 soddisfa le esigenze dei clienti che necessitano di una maggiore velocità di rotazione per superfici migliori.

Oltre alla stabilità e ai mandrini a elevate prestazioni, anche i sistemi di misura diretti di MAGNESCALE contribuiscono all’eccellente precisione di NHX 63002nd Generation. Lo stesso vale per la termostatazione opzionale, con la quale DMG MORI ottiene un’elevata stabilità termica.

Pulizia del liquido refrigerante di serie

Poiché nella lavorazione dei componenti in ghisa, i trucioli sottili determinano un’elevata formazione di fanghiglia, DMG MORI ha combinato l’evacuatore con un sistema di pulizia del liquido refrigerante. Durante il trasporto dei trucioli, la fanghiglia viene raccolta da un filtro, collegato al serbatoio di raccolta del refrigerante da 1.200 litri, dove un ugello smuove il liquido, eliminando lo sporco. In questo modo è possibile smaltire più del 99 % della fanghiglia, riducendo al minimo gli interventi di pulizia manuale e l’usura della pompa di refrigerazione e aumentando al contempo la vita utile del refrigerante e, di conseguenza, quella degli utensili.

Controllo FANUC per tempi di lavorazione ridotti

Grazie al controllo FANUC, DMG MORI ha sensibilmente ridotto i tempi ciclo del modello NHX 6300 2nd Generation. Sinonimo di gestione intuitiva, questo controllo aiuta l’operatore nell’attrezzaggio e nella programmazione della macchina, contribuendo a prevenire possibili errori di programma. Infine, l’interfaccia gestionale e operativa basata su app, CELOS, permette di gestire, documentare e visualizzare in modo completo i dati macchina, dell’ordine e di processo.

Contattate il nostro personale addetto alla stampa specializzata per tutte le informazioni riguardanti la DMG MORI.

DMG MORI utilizza cookies per assicurarVi la migliore navigazione sul nostro sito web.  Navigando sul nostro sito web si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla protezione dei dati.

Condizioni generali di contratto    Imprint    Dichiarazione di esclusione di responsabilità / Condizioni di utilizzo