Editoriali
Eventi
Automazione
19.09.2017|EMO 2017 - Automazione

Automazione di fabbrica con design VERTICO

Tutto da un unico fornitore: Soluzioni di automazione standardizzate e personalizzate direttamente dalla fabbrica per una produzione orientata al futuro.

  • Connubio intelligente di macchina utensile e soluzione di automazione
  • Soluzioni di automazione per tutte le macchine DMG MORI
  • Gli stabilimenti produttivi forniscono macchina e automazione: tutto da un unico fornitore
  • Perfetta sintonia di hardware e software
  • Gamma d’offerta dall’automazione standard alla soluzione d’automazione personalizzata fino alla soluzione chiavi in mano
  • Già oltre 2000 macchine con automazione consegnate
  • Presenti alla EMO: oltre 30 macchine con automazione
  • Nuovo e inimitabile design VERTICO
  • Caricatore GX Gantry Loader sviluppato sulla base dell’eccellente automazione NLX Gantry
  • Aumento di produttività, qualità e flessibilità

Le macchine automatizzate sono una componente essenziale in una fabbrica digitale e parte integrante del concetto di Industria 4.0. DMG MORI è un precursore della digitalizzazione nel settore delle macchine utensili e attribuisce all’automazione un’importanza prioritaria. Già oggi, una macchina su quattro prodotta da questo leader dell’innovazione è dotata di soluzioni di automazione. Una quota destinata ad aumentare in futuro, ora che DMG MORI intende applicare di serie su tutte le macchine del suo ampio portafoglio un’automazione standard o una soluzione personalizzata in base alle esigenze del cliente. Il connubio intelligente di macchine utensili e automazione è uno dei punti di forza delle sedi produttive di DMG MORI, che offrono ai clienti opzioni di automazione da un’unica fonte.

Alla EMO il produttore di macchine utensili presenterà l’imbattibile sistema di gestione pallet PH 150, il magazzino circolare pallet RS 3 e la soluzione di gestione pezzi WH 3, oltre al caricatore a portale flessibile di recente concezione GX Gantry Loader nel nuovo design VERTICO. A integrare il portafoglio dell’azienda è anche Robo2Go, il robot mobile compatibile con una serie di torni. Infine, la gamma di automazioni di DMG MORI si completa con offerte “chiavi in mano”, che collegano a piacimento diverse macchine e passaggi del processo produttivo.

Automazione del futuro direttamente da un unico costruttore

In un magazzino pallet lineare è possibile integrare fino a otto macchine e cinque stazioni di attrezzaggio.
In un magazzino pallet lineare è possibile integrare fino a otto macchine e cinque stazioni di attrezzaggio. La soluzione è pensata per un massimo di 99 pallet su due livelli e consente la gestione parallela di tre diverse dimensioni pallet fino a 1.000 × 1.000 mm e 3.000 kg.

“Se integrate in una produzione orientata al futuro, le macchine utensili automatizzate garantiscono ai clienti un forte vantaggio concorrenziale”, afferma Alfred Geißler, Amministratore Delegato di DECKEL MAHO Pfronten GmbH. Ecco perché DMG MORI aiuta i suoi clienti a scegliere le soluzioni di automazione più indicate per ogni applicazione. “Questo aspetto riguarda oggi quasi tutte le aziende manifatturiere, dai piccoli contoterzisti ai colossi globali.” Perché in fin dei conti tutti gli operatori di mercato devono confrontarsi con la concorrenza mondiale.

I meriti dell’automazione sono tanto numerosi quanto le soluzioni disponibili. Produttività, flessibilità e affidabilità sono solo tre esempi dei possibili vantaggi. “La sola precisione di ripetibilità di una soluzione di automazione è superiore rispetto a qualsiasi attività manuale di bloccaggio e sbloccaggio dei pezzi”, aggiunge a ulteriore riprova Harry Junger, Amministratore Delegato di GILDEMEISTER Drehmaschinen GmbH.

Per introdurre una soluzione di automazione è necessaria innanzitutto una valutazione delle richieste, a cui fa seguito un’adeguata pianificazione. In futuro, tutto questo avverrà direttamente negli stabilimenti produttivi di DMG MORI, grazie all’ausilio di referenti specializzati. “Nelle nostre sedi disponiamo delle condizioni ottimali per individuare e testare alla perfezione la macchina e l’automazione prima della consegna”, spiega Harry Junger. Questo vale sia per gli hardware che per i software, ad esempio con riferimento all’integrazione del sistema di comando. “Perché soltanto quando tutti i componenti si integrano perfettamente tra loro, la soluzione finale e completa offre il contributo desiderato in quanto a produttività”.

Soluzioni promettenti per tutte le applicazioni

GX 06
Il nuovo GX 06 Gantry Loader per le macchine della serie CLX è stato sviluppato a partire dall’automazione gantry dei modelli NLX e gestisce pezzi fino a 6 kg.

Per consentire l’integrazione di soluzioni di automazione in tutte le macchine DMG MORI, l’azienda propone un ampio assortimento di sistemi di gestione pallet e pezzi, in mostra alla EMO nel nuovissimo design comune VERTICO. Fra le automazioni standard da tempo consolidate si annoverano il sistema di gestione pallet PH 150, il magazzino pallet circolare RS 3 e la soluzione di gestione pezzi WH 3.

Robo2Go
Con Robo2Go DMG MORI aggiunge alla sua gamma un sistema di gestione pezzi utilizzabile in piena libertà con numerosi torni universali e particolarmente convincente per la sua facilità di programmazione tramite CELOS.

Nuovo arrivato è invece il Gantry Loader GX 06, adatto a tutti i modelli della serie CLX. DMG MORI ha sviluppato l’automazione a portale sulla base dei comprovati caricatori gantry della serie NLX. La soluzione gestisce pezzi fino a 6 kg, mentre per i lotti più grandi e i componenti piccoli con peso massimo di 5 kg è stata creata un’altra automazione, ribattezzata iLoading. Inoltre, con Robo2Go DMG MORI aggiunge alla sua gamma un sistema di gestione pezzi utilizzabile in piena libertà con numerosi torni universali e particolarmente convincente per la sua facilità di programmazione tramite CELOS. Per le grandi celle di produzione composte da più macchine, invece, DMG MORI ricorre a magazzini pallet lineari (LPP) e automazioni robotiche.

Grazie alle automazioni robotiche o ai magazzini pallet lineari (LPP) è possibile collegare diverse macchine in celle di produzione flessibili.

All’ampia gamma di automazioni standard, DMG MORI aggiunge soluzioni personalizzate, concepite ad hoc per soddisfare le esigenze dei singoli clienti con il ricorso ai robot. “Si tratta di offerte ‘chiavi in mano’ che collegano la quantità desiderata di macchine e passaggi del processo produttivo,” spiega Alfred Geißler. “Offriamo servizi completi, che vanno dalla pianificazione alla simulazione, fino alla consegna finale del sistema pronto all’uso”.

Design VERTICO comune a tutte le soluzioni di automazione

Il nuovo design VERTICO di DMG MORI prende il nome dalle lamiere forate disposte appunto in verticale. Con il suo schema distintivo e inconfondibile di lamiere forate a forma triangolare, il design è applicabile a tutte le soluzioni di automazione e si adatta perfettamente anche alle macchine first class e ai modelli Stealth. Il fatto che la macchina e l’automazione concepita ad hoc per il cliente facciano entrambe parte di una soluzione completa sviluppata sempre e comunque da DMG MORI lo dimostra la scritta sulla targhetta identificativa: “DMG MORI AUTOMATION”.

Un partner completo dalla A alla Z

GX 06
A fianco del GX 06 Gantry Loader, il nuovo design VERTICO propone il sistema di gestione pallet PH 150 e il magazzino pallet circolare RS3.

L’ideazione e l’integrazione futura di soluzioni di automazione negli stabilimenti fornitori si traduce in un ulteriore vantaggio per i clienti, come specifica Alfred Geißler: “Le nostre soluzioni di automazione provengono da un unico fornitore. Ciò significa che in ogni stabilimento ci sarà uno specialista delle automazioni dalla A alla Z dedicato al progetto del cliente.” Entro pochi giorni da una richiesta, l’esperto farà visita al cliente, elaborerà una soluzione ad hoc con il suo team di specialisti e coordinerà tutte le fasi successive come unico referente per il cliente.

L’assistenza completa all’acquisto di una soluzione di automazione va dalla scelta dei prodotti ottimali all’installazione, incluse informazioni riguardo alla garanzia di 24 mesi e alle necessità di intervento del service. Per Harry Junger si tratta di un enorme valore aggiunto: “La gestione dell’intero progetto a cura di un unico specialista dell’automazione elimina intermediari superflui, riducendo anche i costi”.


Elemento centrale di Industria 4.0

Con il “Path of Digitalization”, DMG MORI promuove la digitalizzazione nel settore delle macchine utensili. Componente essenziale in tal senso è l’automazione delle macchine. “La tecnologia CNC va direttamente integrata in un contesto produttivo interconnesso”, sostiene Alfred Geißler. “Gli operatori svolgeranno solo una funzione di monitoraggio e controllo, perché saranno le macchine stesse ad evadere gli ordini in completa autonomia in base alle priorità definite”. È proprio così che funziona una fabbrica digitale: “I componenti necessari vengono lavorati in modo totalmente automatizzato, premendo semplicemente un pulsante”.

Contattate il nostro personale addetto alla stampa specializzata per tutte le informazioni riguardanti la DMG MORI.

DMG MORI utilizza cookies per assicurarVi la migliore navigazione sul nostro sito web.  Navigando sul nostro sito web si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla protezione dei dati.