19.09.2017|EMO 2017 - Anteprima mondiale: DMU 340 Gantry

Il nuovo standard nel settore delle macchine a portale: potente, dinamica, compatta e dalle applicazioni universali

Lavorazione intelligente di pezzi di grandi dimensioni con CELOS per il settore aerospaziale, delle macchine utensili e Die & Mold: la DMU 340 Gantry convince con il suo eccezionale concetto a portale.

​​​​​​​

  • Stabile: basamento macchina monopezzo termosimmetrico in EN-GJS-600 per la massima stabilità e precisione
  • Dinamica: azionamenti lineari antiusura a elevata dinamica nell’asse X e Y con accelerazione fino a 0,5 g e rapido da 90 m/min (in opzione), slittone con asse C integrato come azionamento diretto per una dinamica senza eguali nella lavorazione simultanea a 5 assi
  • Modulare: asse X ampliabile a 6.000 mm e asse Z a 1.500 mm
  • Flessibile: testa portafresa come asse B, azionamento diretto e campo di brandeggio di 50° per la lavorazione di angoli fino a -10°
  • Potente: ampia gamma di corpi mandrino modulari con elettromandrini HSK-A100 e coppia fino a 430 Nm
  • Intelligente: interfaccia CELOS per la massima semplicità di comando, integrazione totale nell’organizzazione aziendale e prestazioni IoT complete
DMU 340 Gantry di DMG MORI
Con una zona lavoro di 12 m³, la DMU 340 Gantry è stata sviluppata appositamente per la lavorazione di pezzi di grandi dimensioni nel settore aerospaziale, della costruzione di utensili e stampi e delle macchine in generale. 

Per Markus Piber, amministratore delegato di DECKEL MAHO Pfronten GmbH, la nuova DMU 340 Gantry è il risultato convincente di un approfondito coordinamento con i produttori di pezzi di grandi dimensioni dell’industria aerospaziale, delle macchine in generale e della costruzione di utensili e stampi. Piber non ha dubbi: “Grazie alla sua potenza, dinamica, compattezza e massima flessibilità di impiego, la DMU 340 Gantry detta i nuovi standard nel settore delle macchine a portale.” La zona di lavoro della DMU 340 Gantry misura 3.400 x 2.800 x 1.250 mm e offre possibilità di ampliamento fino a 6.000 mm nell’asse X e 1.500 mm nell’asse Z. Inoltre, grazie alla struttura a portale garantisce uno spazio d’ingombro minimo. Gli azionamenti diretti negli assi B e C e quelli lineari negli assi X e Y consentono una lavorazione dinamica e simultanea a 5 assi di pezzi realizzati soprattutto in carbonio-alluminio, acciaio e ghisa. Alla base dell’ampia gamma di componenti vi è una serie di corpi mandrino modulari con velocità fino a 30.000 giri/min-1 o coppia massima di 430 Nm.

Gli azionamenti lineari negli assi X e Y lavorano senza contatto, con una precisione duratura nel tempo e senza bisogno di manutenzione, garantendo così una dinamica imbattibile per le grandi macchine con accelerazione fino a 5 g nelle migliori condizioni di regolazione. “Grazie alla stabilità della macchina, è dunque possibile ottenere superfici di ottima qualità con Ra fino a 0,3 µm. Inoltre, i rapidi elevati assicurano una notevole riduzione fino al 30 % dei tempi di lavorazione”, aggiunge Markus Piber.

Il basamento macchina monoblocco termosimmetrico e il sistema di raffreddamento completo garantiscono un’elevata stabilità termica e consentono di effettuare lavorazioni complesse nelle più svariate condizioni.

DMU 340 Gantry di DMG MORI
La DMU 340 Gantry è dotata di un potente sistema di raffreddamento per massima precisione dei pezzi ed elevata qualità delle superfici, oltre a motori lineari facoltativi fino a 0.5 m².

Già nella versione di serie, sull’ampia tavola da 4.400 x 2.700 mm trovano spazio pezzi con peso fino a 10.000 kg e, su richiesta, il carico massimo può raggiungere anche i 30.000 kg. Le corse invece sono ampliabili a 6.000 mm per l’asse X e a 1.500 mm per l’asse Z. Nel modello standard, la DMU 340 Gantry ha corse di 3.400 x 2.800 x 1.250 mm per lavorare pezzi con dimensioni fino a 4.400 x 3.040 x 1.540 mm, il tutto su una superficie di installazione inferiore a 59 m2. La produzione di pezzi complessi di grandi dimensioni è assicurata: la testa portafresa come asse B dispone di un angolo di brandeggio di 50° per la lavorazione di angoli fino a -10°.

Il mandrino di serie della DMU 340 Gantry è un elettromandrino SK40-SpeedMASTER prodotto internamente dall’azienda, con velocità di 15.000 giri/min-1 e coppia di 130 Nm. I corpi mandrino modulari permettono un allestimento perfettamente in linea con le esigenze applicative, con mandrini HSK-A63 SpeedMASTER fino a 30.000 giri/min-1 e 79 kW per elevate prestazioni di truciolatura e una qualità delle superfici comunque eccellente. Tutti aspetti all’ordine del giorno nel settore aerospaziale. A completare l’ampia gamma di mandrini sono i modelli HSK-A100 con coppia di 430 Nm per la truciolatura pesante, impiegati soprattutto nella produzione di stampi. Il magazzino a catena di serie ospita 30 utensili, mentre quello a ruota opzionale è dotato di 63 stazioni e può essere ampliato fino a 183 posti utensile.

Per quanto riguarda i controlli, DMG MORI ha scelto per la DMU 340 Gantry la stessa soluzione delle altre macchine: CELOS. All’EMO 2017, oltre a CELOS su SIEMENS l’azienda presenterà anche CELOS per Heidenhain. L’interfaccia gestionale e operativa basata su app facilita il comando della macchina con un ampio display muti-touch da 21,5” e 26 app CELOS per l’organizzazione aziendale e l’ottimizzazione dei processi. CELOS funge da interfaccia per l’integrazione della macchina nel sistema aziendale e la sua interazione con le reti produttive del futuro. Il tutto è corredato da opzioni di allestimento intelligenti, che ottimizzano le operazioni di produzione, aumentando ulteriormente la sicurezza di processo. Fra queste si annoverano il tastatore a infrarossi, la misurazione utensili nella zona lavoro, il controllo meccanico di rottura degli utensili e il Machine Protection Control (MPC) per una prevenzione efficace delle collisioni.

Contattate il nostro personale addetto alla stampa specializzata per tutte le informazioni riguardanti la DMG MORI.