09.10.2018|BIMU 2018 - ADDITIVE MANUFACTURING

Quattro catene di processo complete per il processo con letto di polvere e con iniettore di polveri

Soluzioni di produzione personalizzate: in quanto fornitore completo full-line per la produzione additiva di componenti in metallo, DMG MORI combina i suoi modelli LASERTEC 3D e LASERTEC 30 SLM di seconda generazione con le macchine CNC convenzionali.


  • Inimitabile: quattro catene di processo con la PRODUZIONE ADDITIVA e la lavorazione ad asportazione di trucioli da un unico fornitore.
  • 20 anni di esperienza nella lavorazione laser in letto di polvere.
  • Know-how completo nel campo della stampa 3D del metallo.
  • Letto di polvere (SLM) e iniettore di polveri (LDW) da un unico fornitore per tutti i materiali metallici e tutte le geometrie. 
  • LASERTEC 3D hybrid / LASERTEC 3D:
    • Un successo sul mercato nella sinterizzazione laser con iniettore di polveri
  • LASERTEC 30 SLM di seconda generazione:
    • Due catene di processo per la produzione additiva in letto di polvere
    • Produzione additiva in letto in polvere con volume di 300 x 300 x 300 mm
    • Cambio di materiale ultra-rapido in meno di 2 ore grazie al modulo di polveri rePLUG.
    • CELOS: soluzione software completa dalla programmazione CAM fino al controllo della macchina.
    • Sistema aperto: personalizzazione di tutti i parametri di processo e libera scelta del fornitore di materiale.
ADDITIVE MANUFACTURING
Fornitore completo full-line globale per la produzione additiva.

In quanto fornitore completo full-line a livello globale con oltre 20 anni di esperienza nella PRODUZIONE ADDITIVA di componenti in metallo, DMG MORI è sinonimo di tecnologie di produzione innovative e di un’assistenza tecnica presente su scala mondiale. Il portafoglio d’offerta comprende quattro catene di processo complete per i processi additivi con iniettore di polveri o con letto di polvere. Nel quadro di questa offerta olistica, DMG MORI combina i suoi modelli LASERTEC 3D e LASERTEC 30 SLM di seconda generazione con i centri di lavoro provenienti dal suo variegato portafoglio di macchine. Il costruttore di macchine utensili dà prova concreta dello sviluppo continuo della produzione additiva con una rielaborazione completa della LASERTEC 30 SLM di seconda generazione, nella quale la macchina, dotata di letto di polvere, è vestita del noto stealth design per il massimo comfort operativo e convince per la maggiore autonomia di processo e l’elevato livello di sicurezza sul lavoro.


Il potenziale della produzione additiva

Di pari passo con lo sviluppo e la continua crescita delle tecnologie di produzione additiva, i progettisti stanno scoprendo il suo potenziale in termini di design nella progettazione di pezzi e utensili. Allo stesso tempo, aumenta sia la qualità dei pezzi prodotti con processi additivi sia la loro velocità di lavorazione. Il risultato sono delle previsioni assolutamente positive: l’ADDITIVE MANUFACTURING crescerà del 20 - 30 % entro il 2020. "I processi produttivi con iniettore di polveri o con letto di polvere offrono opportunità intelligenti ed innovative, in particolare come complemento dei metodi di produzione convenzionali", spiega Patrick Diederich, responsabile dell’ADDITIVE MANUFACTURING presso DMG MORI.

Con il suo variegato portafoglio di macchine sia per la lavorazione ad asportazione di truciolo sia per l’ADDITIVE MANUFACTURING, DMG MORI adotta un approccio olistico in questo settore. Come afferma Patrick Diederich: "Per implementare la tecnologia additiva in produzione, è essenziale l’integrazione nei sistemi di produzione e nelle catene di processo esistenti, specialmente se si esegue il passaggio dalla produzione di prototipi e piccole serie alla produzione di grandi serie." La redditività giocherebbe, a suo dire, un ruolo importante. "È fondamentale aumentare la consapevolezza delle opportunità offerte dalla produzione additiva, a iniziare dalla progettazione di pezzi e lungo l’intero ciclo di vita del prodotto." Solo così è possibile sfruttare il suo enorme potenziale.

Con il connubio di sinterizzazione laser con riporto di materiale e lavorazione con asportazione di truciolo su un’unica macchina, DMG MORI riscuote grandi successi sul mercato già da quattro anni grazie ai modelli della serie LASERTEC 3D hybrid. Oltre allo sviluppo e all’espansione della catena di processi digitali, DMG MORI si è evoluto sino a diventare fornitore completo full-line nella produzione additiva. Mentre la LASERTEC 65 3D esegue la pura sinterizzazione laser, fungendo da complemento ad un parco macchine preesistente composto da centri di lavoro, la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione, vestita del nuovo stealth design, amplia il portafoglio d’offerta, aggiungendo il processo con letto di polvere mediante fusione laser selettiva. Grazie all’intelligente connubio delle tecnologie di produzione additiva con le macchine CNC convenzionali, DMG MORI realizza quattro catene di processo personalizzate e orientate alle esigenze della clientela.

additive processes
Il portafoglio d’offerta comprende quattro catene di processo complete per i processi additivi con iniettore di polveri o con letto di polvere.

LASERTEC 3D hybridProduzione additiva con iniettore di polveri e lavorazione ad asportazione di trucioli convenzionale in un unico serraggio

Nel campo della sinterizzazione laser con riporto di polveri (Laser Deposition Welding), il cliente può scegliere tra la LASERTEC 3D hybrid e la LASERTEC 3D. La prima combina la produzione additiva con la lavorazione convenzionale ad asportazione di truciolo in un unico serraggio. La LASERTEC 65 3D hybrid è progettata per la lavorazione simultanea a 5 assi di pezzi con diametro fino a ø 500 mm × 400 mm di lunghezza, mentre la LASERTEC 4300 3D hybrid consente la lavorazione Turn & Mill su 6 lati di pezzi con dimensioni massime pari a ø 660 × 1.500 mm. Progettate per la lavorazione completa di geometrie complesse, le macchine LASERTEC 3D hybrid permettono l’intercambiabilità tra la sinterizzazione laser con iniettore di polveri e le operazioni di fresatura e tornitura, per la massima flessibilità.

LASERTEC 65 3D: Il completamento ideale di un parco macchine esistente

Una seconda catena di processo basata sull’iniettore di poveri comprende la LASERTEC 65 3D per la sinterizzazione laser con riporto di materiale a 5 assi e un centro di lavoro per la post-lavorazione finale di componenti prodotti con tecnologia additiva. La LASERTEC 65 3D funge, quindi, da complemento ideale per un parco macchine esistente, per uno sfruttamento ottimale della capacità produttiva. Con corse di 735 × 650 × 560 mm, la LASERTEC 65 3D offre una zona lavoro di circa il 40 per cento più ampia rispetto alla versione ibrida e una superficie di installazione ridotta di circa il 45 per cento.

Le catene di processo di Laser Deposition Welding vengono completate a cura di DMG MORI mediante la programmazione CN in CAD / CAM ibrido con SIEMENS NX e con i parametri tecnologici derivati da una banca dati di materiali, oltre al monitoraggio e alla documentazione dei processi. "Inoltre, in entrambe le catene di processo è possibile, mediante iniettore di polveri, combinare materiali diversi in un unico processo generativo, in modo da fornire al pezzo delle proprietà specifiche", aggiunge Patrick Diederich.


LASERTEC 30 SLM di seconda generazione: Due catene di processo con produzione additiva in letto di polvere

Per la produzione additiva in letto di polvere (Selective Laser Melting), DMG MORI ha incluso la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione nel suo portafoglio d’offerta. La seconda generazione di questa macchina offre una zona lavoro pari a 300 × 300 × 300 mm ed è dotata di un eccezionale comfort operativo grazie al nuovo stealth design. Con la tecnologia del letto di polvere è possibile realizzare due catene di processo: da un lato, i pezzi realizzati con processo additivo possono essere successivamente lavorati su una fresatrice come la DMU 50 di terza generazione, nel rispetto dei criteri di qualità delle superfici richiesti dal cliente; dall’altro, la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione è in grado di completare, mediante letto di polvere, piastre di appoggio o corpi base precedentemente fresati, senza necessitare di strutture di supporto.

LASERTEC 30 SLM
Non realizzabile in modo convenzionale: l'integrazione di varie funzioni e le strutture particolarmente leggere assicurano tempi ciclo più brevi grazie alla fusione laser selettiva.

A completamento delle catene di processo con la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione, DMG MORI offre CELOS, una soluzione software completa per la programmazione CAM e il controllo della macchina. L’interfaccia utente dedicata e standardizzata rende possibile, in brevissimo tempo, la programmazione esterna dei pezzi da eseguire – senza limiti di complessità – ed il suo invio immediato in macchina. Grazie all’efficiente flusso di informazioni e ai comandi intuitivi, CELOS garantisce, così, processi ottimali nella pre- e post-lavorazione di componenti prodotti con tecnologia additiva. Il sistema aperto della LASERTEC 30 SLM di seconda generazione consente, inoltre, la personalizzazione di tutte le impostazioni della macchina e dei parametri di processo, in assenza di restrizioni sul produttore di materiale.

 

LASERTEC 30 SLM di seconda generazione: Cambio di materiale ultra-rapido grazie al modulo di polveri rePLUG 

Sul mercato dei sistemi di produzione additiva mediante fusione laser selettiva, la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione convince per la flessibilità, la produttività e la sicurezza di processo. Highlight assoluto è il modulo di polvere flessibile rePLUG. "rePLUG permette di eseguire il cambio di materiale in meno di due ore. Il circuito chiuso delle polveri garantisce, inoltre, un elevato grado di sicurezza sul lavoro e di autonomia di processo", spiega Mathias Wolpiansky, Amministratore delegato della REALIZER GmbH. Il concetto ad elevata ergonomia della macchina, vestita del nuovo stealth design, rispecchia un valore che DMG MORI persegue e continua ad ottimizzare da anni: la semplificazione deIle operazioni in macchina grazie ad un’accessibilità ancora migliore dei suoi componenti importanti, a tutto vantaggio della clientela. "In questo modo, si aumenta l’efficienza delle macchine nel lungo termine."

flexible powder module rePLUG
Il modulo di polvere flessibile rePLUG permette di eseguire il cambio di materiale in meno di due ore.


Contattate il nostro personale addetto alla stampa specializzata per tutte le informazioni riguardanti la DMG MORI.

DMG MORI utilizza cookies per assicurarVi la migliore navigazione sul nostro sito web.  Navigando sul nostro sito web si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla protezione dei datiCondizioni generali di contrattoImprintDichiarazione di esclusione di responsabilità / Condizioni di utilizzo