Editoriali
21.09.2015|CTX gamma 1250 TC | CTX gamma 2000 TC

2. Generation CTX gamma 1250 TC linear e CTX gamma 2000 TC con il nuovo mandrino di fresatura-tornitura compactMASTER

DMG MORI presenta alla EMO, con CTX gamma 1250 TC e CTX gamma 2000 TC, due ulteriori centri di lavorazione Turn & Mill di 2a generazione con nuovo mandrino di tornitura e fresatura compactMASTER.

DMG MORI - CTX gamma TC 02 UK
CTX gamma 1250 TC linear

Il trend della lavorazione completa continua ad avanzare inesorabile. Da un lato, si fa sempre più strada la crescente molteplicità di prodotti e di varianti nei vari settori, che comporta lotti di produzione sempre più piccoli. Dinnanzi a tale scenario, la lavorazione completa in un solo serraggio si propone presto come unica alternativa economica. Dall’altro lato, i pezzi diventano sempre più complessi e richiedono una precisione sempre maggiore. In aggiunta, la concorrenza ormai globale inasprisce ancor più la situazione reddituale delle aziende nel campo delle lavorazioni meccaniche. Dalla presentazione otto anni fa delle macchine Turn & Mill della serie CTX TC, DMG MORI ha rivoluzionato il settore della lavorazione completa di fresatura e tornitura; Nel frattempo, i “tuttofare” della produzione sono arrivati alla seconda generazione. DMG MORI presenta alla EMO di Milano, con CTX gamma 1250 TC e CTX gamma 2000 TC, due ulteriori centri di lavorazione Turn & Mill di 2a generazione con il nuovo mandrino di fresatura-tornitura compactMASTER.

Da quando DMG MORI costruisce la piccola serie CTX beta TC già nella seconda generazione, con CTX gamma 1250 TC e CTX gamma 2000 TC alla EMO 2015 anche le grandi macchine “sorelle” seguono questo sviluppo. Le straordinarie caratteristiche di questi due nuovi sviluppi sono la corsa X ingrandita di 150 mm, oggi di 800 mm, e il mandrino compactMASTER sviluppato insieme agli ingegneri giapponesi nell’asse B. Soprattutto il momento torcente superiore del 120 percento, pari a 220 Nm, è una caratteristica unica.

Il mandrino compactMASTER presenta un diametro pari a 202 mm e una lunghezza ridotta di 70 mm, oggi pari a soli 450 mm, con un momento torcente aumentato del 120 percento. L’aggiunta dell’asse X ampliato di 150 mm (-25 / +775 mm) e della corsa Y aumentata di 20 mm, quindi pari a ± 210 mm, mette a disposizione dell’utente enormi spazi di manovra. Ciò consente, ad esempio, una lavorazione radiale di pezzi con diametro massimo di 700 mm usando utensili lunghi 170 mm (con l’asse B in posizione verticale). Nella lavorazione orizzontale, anche la 2a generazione di CTX gamma TC ha guadagnato spazio: Su CTX gamma 1250 TC è ora possibile perforare completamente e in orizzontale pezzi fino a 300 mm di lunghezza senza alcun problema oppure tornirli, la CTX gamma 2000 TC è abbastanza grande per una lunghezza del pezzo fino a 550 mm. Le relative lunghezze di tornitura di CTX gamma 1250 TC e CTX gamma 2000 TC si attestano su 1.300 mm e 2.050 mm.

Elemento chiave dei due nuovi modelli CTX gamma TC rimane, comunque, l’ asse B con il suo campo di brandeggio di ±120°, traslabile su di un montante mobile a elevata stabilità, che garantisce prestazioni di fresatura eccellenti persino nella lavorazione simultanea a 5 assi. Ed è proprio in quanto a stabilità e precisione che il concetto macchina è stato notevolmente rielaborato. Le macchine dispongono di un sistema completo per le temperatura che prevede raffreddamento integrato del basamento, delle guide lineari del montante mobile, degli elettromandrini e del motore dell’asse B. In collegamento con il sistema di misurazione magnetico MAGNESCALE, il ciclo di temperatura della macchina si attesta su valori ≤ 10 µm.

DMG MORI - CTX gamma TC 02 UK
With a diameter of 202 mm the length of the compactMASTER has been reduced by 70 mm so that it now measures only 450 mm – and all this with a 120 % higher torque. The interplay of the 150 mm larger X-axis (-25 / +775 mm) and the 20 mm longer Y-travel of ± 210 mm brings an enormous gain in freedom for users.

DMG MORI ha ridisegnato anche il montante mobile: La struttura di base a forma di U dotata di 3+2 pattini di guida assicura un eccezionale aumento della stabilità, offrendo notevoli vantaggi nelle lavorazioni con l’asse Y, Dove la linearità è stata, infatti, migliorata del 60 % e raggiunge oggi valori ≤ 2 µm. Anche le velocità di avanzamento hanno registrato un aumento fino al 65 % in tutti gli assi con valori di 50 m/min, riconfermando il carattere innovativo di questo modello. In alternativa, è possibile dotare la macchina nell’asse Z con motore lineare, che in caso di accelerazione di 1 g aumenta l’avanzamento a 60 m/min e garantisce la massima precisione nel tempo, inclusi cinque anni di garanzia sul motore lineare.
Per quanto concerne la restante dotazione, le due prime mondiali sono dotate di serie di 36 posti utensili. L’aumento facoltativo della capacità a 80, 120 o 180 è certamente possibile. Come attacco utensile, il cliente potrà poi scegliere tra HSK-A63 di serie e Capto C6, Capto C8 e HSK-A100. Il contromandrino facoltativo offre, inoltre, incredibili possibilità, tra cui la lavorazione completa su 6 lati eseguita con 5 assi simultanei anche di pezzi molto complessi.

Per quanto concerne la restante dotazione, le due prime mondiali sono dotate di serie di 36 posti utensili. L’aumento facoltativo della capacità a 80, 120 o 180 è certamente possibile. Come attacco utensile, il cliente potrà poi scegliere tra HSK-A63 di serie e Capto C6, Capto C8 e HSK-A100. Il contromandrino facoltativo offre, inoltre, incredibili possibilità, tra cui la lavorazione completa su 6 lati eseguita con 5 assi simultanei anche di pezzi molto complessi.

La torretta inferiore, anch'essa disponibile su richiesta come secondo portautensili con dodici utensili motorizzati con velocità di rotazione fino a 10.000 min-1, trasforma il CTX gamma TC di 2a generazione in un vero e proprio centro di tornitura di produzione a 5 assi. Per la lavorazione di alberi è possibile, invece del secondo portautensili, impiegare le lunette fino a SLU 6 con diametro di serraggio massimo di 500 mm (in opzione).

Poiché la lavorazione Turn & Mill è pensata per l’esecuzione di processi a elevata complessità, nella sua attività di sviluppo DMG MORI si è concentrata anche sulle funzioni di controllo della tecnologia di tornitura/fresatura e loro programmazione. Gli esclusivi cicli tecnologici hanno, infatti, semplificato molto la lavorazione a 5 assi, in particolare quando si tratta di programmazione a bordo macchina dei pezzi clienti. Grazie ai menù contestuali parametrizzati e al semplice inserimento interattivo dei parametri nelle intuitive maschere già pronte all’uso, non è più necessario possedere approfondite nozioni di programmazione, nemmeno nel settore Turn & Mill. Un altro esempio è il nuovo ciclo gearSKIVING di DMG MORI, con il quale si possono realizzare ruote dentate interne ed esterne diritte o inclinate e dentature con alberi scanalati di elevata qualità fino a DIN 7, programmandoli fino a otto volte più velocemente rispetto alle dentatrici-stozzatrici. È, inoltre, possibile realizzare dentature di spallamenti senza danneggiamento dello spigolo di interferenza e persino eseguire speciali strutture di superficie per riduttori silenziosi praticamente premendo un solo tasto.

Sui centri di lavoro Turn & Mill, DMG MORI ha implementato CELOS e grazie alle numerose e diverse CELOS APP una vastissima intelligenza di sistema, che allevia notevolmente il lavoro dell’operatore e lo guida, inoltre, nella sua attività quotidiana, supportandolo alla perfezione con la visualizzazione degli ordini di produzione e dei cicli di lavoro presenti in memoria. Sia gli operatori più giovani che quelli più anziani si orienteranno subito nell'uso delle APP interattive e dell'intuitiva struttura di CELOS. E persino i neoassunti saranno presto in grado di far funzionare la macchina senza necessità di complessi corsi di formazione. CELOS offre, inoltre, la possibilità di organizzare i diritti di accesso individuali mediante SMARTkey, in modo tale che ciascun dipendente possa accedere solo a determinate CELOS APP conformemente alla sua qualifica.

CELOS si presenta anche come la chiave ideale per aprire le porte all'era di Industria 4.0: CELOS consente, infatti, di gestire, documentare e visualizzare i dati macchina, dell’ordine e di processo all'interno di un'unica interfaccia utente per la produzione e per gli uffici. In aggiunta, CELOS permette uno scambio aperto di informazioni tra le strutture aziendali collegate in rete mediante interfacce definite e, di conseguenza, la completa integrazione delle macchine DMG MORI nell'organizzazione aziendale.

DMG MORI utilizza cookies per assicurarVi la migliore navigazione sul nostro sito web.  Navigando sul nostro sito web si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla protezione dei dati.

Condizioni generali di contratto    Imprint    Dichiarazione di esclusione di responsabilità / Condizioni di utilizzo